Prestiti senza busta paga

Benvenuto sulla guida aggiornata che ti spiega come riuscire ad ottenere un prestito anche se non hai una busta paga. Qui troverai informazioni utili su come avere facilmente e velocemente piccoli prestiti personali senza offrire garanzie, in alcuni casi anche se protestati o per cattivi pagatori.

Come ottenere un prestito senza busta paga e senza garanzie

Questo è un blog informativo creato per chi, come te, è alla ricerca non di un normale prestito bancario ma di qualcosa di più personalizzato, un finanziamento erogato in base alle tue esigenze. Sappiamo che in questo momento di crisi finanziaria mondiale sono sempre più le persone che si rivolgono alle banche o agli istituti finanziari (anche online) e si vedono rifiutare le proprie richieste di prestiti e mutui perché privi dei necessari requisiti, per questo motivo abbiamo deciso di creare questo Report; facciamo chiarezza sulle modalità e gli iter da seguire per richiedere ed ottenere velocemente e facilmente un piccolo prestito personale senza garante o senza busta paga. Continua a leggere e riceverai tutte le info che ti servono per avere un prestito su misura per te anche se sei protestato o nella lista dei cattivi pagatori. C'è sempre un modo per aggirare e superare l'ostacolo, scopri come fare ad ottenere credito o quantomeno provare sapendo di agire con una buona probabilità di approvazione e di successo...

prestitoPer iniziare ci sembra doveroso dare un contributo didattico e fornire una definizione precisa della materia che viene trattata su questo sito.
Cos'è e come viene definito un prestito?

Il prestito è la cessione di una somma di denaro con il vincolo della restituzione di capitali di pari valore o maggiori. Il termine prestito indica essenzialmente un finanziamento di denaro che un istituto o società di credito autorizzata (detta mediatore o dealer) o un privato cittadino concede ad un soggetto. Gli elementi costitutivi di un prestito sono: il capitale finanziato, il tasso annuo nominale d’interesse (TAN), il tasso annuo effettivo globale (TAEG), la durata del finanziamento, l’importo e la frequenza dei rimborsi o rate, le condizioni.
Fonte Wikipedia.it - http://it.wikipedia.org/wiki/Prestito_(finanza)

Chi può ricevere finanziamenti senza offrire garanzie in cambio?

Iniziamo ad entrare nel merito dell'argomento che ci interessa con particolare attenzione, partiamo col dire, prima di creare false ed inutili illusioni, che farsi prestare soldi senza dare garanzie oggi è davvero un impresa ardua, estremamente difficile e spesso quasi impossibile  sopratutto in Italia per un privato cittadino italiano.

Perché non è più facile come una volta accedere al sistema creditizio per un privato che non lavora e non ha una fonte di reddito costante? Perché sono cambiate le condizioni per avere un prestito.
Purtroppo gli ultimi avvenimenti finanziari e la crisi a livello globale hanno fortemente minato la stabilità economica del nostro paese (e non solo) portando serie difficoltà a tutte le banche che, non potendo rischiare di fallire, hanno iniziato ad attuare misure molto più restrittive nell'erogazione di mutui, finanziamenti e perfino semplici prestiti personali in modo da limitare al massimo il rischio di insolvenza da parte del debitore. In conseguenza a ciò è sempre più difficile trovare banche e finanziarie disponibili a concedere prestiti e finanziamenti senza la garanzia di una busta paga.

Fatta questa doverosa premessa rispondiamo alla domanda che ti stai ponendo: "posso ricevere un prestito anche se non ho uno stipendio?" La risposta è che è possibile sottoscrivere e chiedere un prestito senza busta paga, rateizzare e riuscire ad attivare in tuo favore una linea creditizia di microcredito anche se non disponi di una fonte di reddito fisso (in tal caso puoi impegnare un immobile o altro genere di beni) e addirittura in alcuni casi senza l'obbligo di dare garanzie in prima persona (in tal caso è necessario una persona che faccia da garante); ovviamente, in mancanza di adeguata tutela da parte dell'istituto finanziario che erogherà la somma non puoi richiedere grosse cifre, attenditi quindi l'eventuale approvazione di piccoli prestiti senza busta paga e non oltre. Sicuramente capirai bene che incassare anche solo un euro senza dare una garanzia diretta e duratura come avere un lavoro fisso (prestiti a disoccupati) o una rendita immobiliare (appoggiandosi a terzi) è sicuramente conveniente e vantaggioso (considerate le "condizioni di partenza" e la mancanza dei classici requisiti) a prescindere dall'importo che si riesce effettivamente a ricevere in prestito ed incassare.

Esistono possibilità di prestiti a condizioni vantaggiose per la categoria delle casalinghe così come molte banche e finanziarie concedono mini prestiti per i giovani studenti universitari ed ancora c'è la possibilità di ottenere finanziamenti agevolati e veloci anche per chi non è un dipendente ma svolge un'attività autonoma in proprio (prestiti per lavoratori autonomi).
Chiaramente le condizioni per la concessione di un prestito in assenza della busta paga variano da caso a caso in base alla propria situazione generale, situazione che tiene conto di molti aspetti che è necessario valutare sempre e sopratutto prima di chiedere un prestito on line per chi è senza lavoro e quindi disoccupato.

Come funzionano i prestiti personali senza bisogno di busta paga?

I finanziamenti personali per chi non ha busta paga possono rientrare nella categoria dei "prestiti flessibili" perché consentono a chi non può offrire adeguate garanzie nell'immediato presente (o nel futuro) di ricevere piccoli prestiti a fronte del pagamento di un tasso di interesse certamente più alto della media; queste condizioni più sfavorevoli sono inevitabili considerando che l'ente creditore corre un rischio estremamente più alto rispetto a quello che affronterebbe nel caso di un prestito con garante, come con la cessione del quinto, per esempio.

I prestiti personali senza busta paga fanno inoltre parte della categoria dei finanziamenti non finalizzati, conosciuti anche come “credito al consumo”, in quanto non sono direttamente associati all'acquisto di un determinato bene o servizio (possono essere prestiti per l'acquisto di un elettrodomestico senza richiesta di garanzia, prestiti per la ristrutturazione della casa, prestiti per l'acquisto dell'auto nuova o di seconda mano ecc). In questa tipologia possono rientrare anche i prestiti con maxi rata finale, forma che ha preso sempre più piede in questi ultimi anni.

E' quindi possibile definire il prestito personale come un finanziamento senza obbligo di destinazione rivolto a quelle persone fisiche (ad esempio i prestiti per casalinghe senza reddito), che in necessità di liquidità vogliono richiedere del denaro agli istituti di credito senza dover dare spiegazioni sullo scopo dello stanziamento economico.

FAQ - Risposte alle domande più frequenti che si pone chi vuole ottenere un piccolo prestito personale senza avere busta paga e non sa come fare o ha dei dubbi e perplessità e desidera chiarimenti in merito.

Somma massima che è possibile avere in prestito se non si ha un reddito dimostrabile

"Fino a quanti soldi posso arrivare ad avere in prestito?" L'importo che si può ricevere in prestito senza fornire garanzie di reddito, come detto, è molto basso. Se non si ha un entrata fissa verificabile solitamente si va dal centinaio di euro a massimo 1.000 euro. Nei casi in cui è possibile presentare un garante (solitamente sono i genitori o dei parenti) per la richiesta del prestito, oltre a far si che sia più facile che il prestito venga approvato, si può arrivare a farsi finanziare somme superiori che possono arrivare in certi casi anche a 5.000 euro.

Come richiedere un prestito su internet
In molti si trovano nelle condizioni di cercare su Google.it frasi come "ho bisogno di un prestito urgente ed immediato ma sono uno studente e non ho reddito" oppure "come posso chiedere un prestito se sono disoccupato e non ho un datore di lavoro?" o ancora "come accedere ad un prestito veloce?" . Ma, a prescindere dalle garanzie che si è in grado o meno di offrire, cosa si deve fare per accedere ad un finanziamento su internet e ricavare prestiti convenienti?
Ecco spiegato in modo semplice la giusta procedura per richiedere un prestito personale on line valida in generale su tutti i maggiori siti di finanziarie e istituti di credito presenti su internet.

La procedura base consiste per prima cosa nel recarsi sul sito dell'ente finanziario e riempire l'apposito modulo in modo da concretizzare la richiesta di finanziamento on line. Spesso è possibile trovare all'interno uno strumento per fare un preventivo e calcolare il prestito in maniera rapida.

A questo punto sarà necessario, nella maggior parte dei casi, aspettare qualche giorno (anche se in alcuni casi ci sono prestiti in 24 ore) per essere contattati da un consulente che, dopo aver valutato i vostri dati, la vostra situazione e la relativa richiesta, chiederà di inviare tutta la documentazione necessaria.

A quel punto, se il prestito verrà accettato, in base i termini e alle condizioni del finanziatore (il numero di rate e le modalità per rimborsare gli importi fissati), riceverete la somma da voi richiesta sotto forma di bonifico, assegno o in taluni casi, se richiesto da voi, carta revolving. Ad ogni modo è sempre bene e necessario verificare sul sito ufficiale di chi rilascia il prestito tutte le procedure da seguire e le condizioni applicabili in quanto esse possono anche variare.

I migliori metodi di prestito e finanziamento senza busta paga

Qualora non venisse approvato il classico finanziamento (e si avesse esito negativo provando anche altre soluzioni come i prestiti cambializzati) richiedere un minimo prestito tramite una carta di credito revolving potrebbe essere una buona opzione da valutare, sebbene decisamente costosa in termini di spesa Taeg complessiva. Certamente per ricevere carte revolving in assenza di busta paga bisognerà presentare delle garanzie alternative come un immobile o persone disposte a fare da garanti.

Come funziona la carta di credito revolving senza busta paga?
E' un prodotto finanziario che rappresenta a tutti gli effetti un prestito personale, questo viene "caricato" direttamente sulla carta di credito e l'intero importo finanziato può essere speso in maniera totale con un solo acquisto oppure con dilazioni nel tempo. Il vantaggio delle revolving consiste nella possibilità di rimborso tramite agevoli rate mensili di ridotta entità (intorno al 5%) e protraibili anche nel tempo. Lato negativo, come anticipato, l'alto costo complessivo laddove il Taeg di questa forma di prestito senza garanzie può arrivare anche al 25%.

Quali sono i tassi di interesse da pagare (TAN e TAEG)?

Ovviamente, in mancanza di forti garanzie a protezione dell'istituto che emette il prestito (indipendentemente se a tasso fisso o a tasso variabile), ci si trova di fronte al pagamento di tassi di interesse molto alti a prescindere dal piano di rateizzazione che verrà eventualmente accettato.
In media si va dal 5% al 25%.

Cosa succede se si salta la rata di un prestito?

Se non si arriva a pagare in tempo la rata di un prestito si incorre sicuramente in un grosso problema, le conseguenze al mancato pagamento di una sola rata del finanziamento acceso sono infatti molteplici e, una volta saltato il pagamento sarà difficile far tornare la propria situazione alla normalità.
"Cosa accade se non arrivo a pagare una rata entro i termini di scadenza?"
Per prima cosa il prestito viene bloccato, ciò significa che fin quando l'importo della rata dovuto non verrà saldato il finanziamento sarà a tutti gli effetti fermato; la cosa peggiore però è rappresentata dalla segnalazione ed iscrizione nel CRIF, registro dei cattivi pagatori (albo pagatori inadempienti - insolventi). Purtroppo una volta che si viene inseriti in questa lista nera è difficilissimo uscirne e spesso possono passare anche 5 anni prima di essere cancellati, durante questo periodo non sarà più possibile avere concesso alcun altro prestito sotto nessun tipo di forma.

Dove richiedere un prestito?
Puoi iniziare a dare un occhiata sui siti di Findomestic e Compass. Inoltre potete consultare anche i siti della Finatel e della Credial oltre a quello dell'Agos.


VIDEO DI APPROFONDIMENTO CHE ANALIZZA L'ATTUALE SCENARIO CREDITIZIO ITALIANO E SPIEGA COME E COSA BISOGNA FARE PER CHIEDERE ED OTTENERE UN PRESTITO

Fonte: http://youtu.be/9g5n-5NCOGc

Breve riassunto
Ottenere un prestito oggi è molto difficile, c'è una generalizzata stretta creditizia, i prestiti vengono concessi nella maggior parte dei casi solo a persone che hanno un flusso reddituale stabile, c'è però una buona notizia: le banche italiane hanno incassato dalla BCE molti soldi ad un basso tasso d' interesse, questi soldi adesso potrebbero essere riversati per il credito famigliare in base ad una norma legislativa che dovrebbe essere approvata a breve. Consiglio: chiedere prestiti di somme ragionevoli in base alla propria situazione, inoltre è un ottima idea cercare un garante in assenza di una fonte reddituale. Attenzione, fare una richiesta di prestito non è un gioco...

Loading...